La coppia e la gestione dei figli

La coppia e la gestione dei figli

Luca pensava a quanto fosse difficile parlare con suo figlio Andrea. Pensava a quanto fosse cambiato il rapporto tra genitori e figli nel tempo…




Dodici anni sono un età difficile: la scuola diventa sempre più impegnativa, e il loro modo di ribellarsi… eppure Luca ricordava bene quanto fosse differente il rapporto con suo padre.
Un uomo d’altri tempi, che con i figli parlava appena ma pretendeva impegno e rispetto. Luca osservava Andrea giocare davanti la playstation, rosso in faccia e anche un po’ sudato, muoveva tutto il corpo mentre simulava un attacco con una spada laser.
Cuffiette e microfono, dava indicazioni ai compagni di gioco virtuali e sembrava davvero che i videogames fossero il suo mondo.
Luca chiamò sua moglie Giovanna e le chiese di farlo smettere.
Preferiva fosse Giovanna a occuparsene, perché sapeva bene che lui, all’ennesimo rifiuto di spegnere la playstation, sarebbe diventato aggressivo.
“Meglio lasciare fare alla madre”, si disse mentre si allontanava per guardare la scena da lontano.
Giovanna osservò suo marito con aria di disperazione, come chi sapeva che a breve sarebbe iniziata la guerra, e in effetti di guerra si trattava: un tira e molla estenuate con Andrea.

Il ragazzo era ormai alto e robusto ed era difficile riuscire a contrastarlo.
A ogni rimprovero rispondeva con invettive sempre più pesanti, fino a insulti veri e propri. Ma Giovanna non mollava, sapeva che l’unico modo per farlo smettere era imporsi con fermezza. Andrea era sempre più irritato dalla presenza della madre e cominciò a spingerla per allontanarla dalla playstation, prima che lei potesse pigiare il tasto per lo spegnimento.
A questo punto Luca, che fino a quel momento si era limitato ad osservare la scena, si intromise nella discussione e si scagliò violentemente contro Andrea, maltrattandolo e scuotendolo.
Urla e pianti erano all’ordine del giorno e Andrea e Luca non parlavano insieme da molto tempo. Il rapporto tra padre e figlio sembrava ormai compromesso irrimediabilmente.
Era possibile trovare una soluzione a tutto questo dolore?
In che modo Luca e Giovanna erano stati risucchiati in questo vortice?
Esisteva un modo per tornare ad essere una famiglia normale?

Lascia un commento